Come scegliere le pentole giuste per la cucina da campo

pentole, alluminio. da campo. scout, CVS

Una pentola vale l’altra?

Niente di più sbagliato, specie se stiamo parlando di pentole per una cucina da campo. Gli spazi, l’efficienza, la grandezza e la facilità di pulizia sono fattori molto importanti nella scelta.

Non tutte le pentole sono uguali!

Infatti esistono molte versioni sul mercato, differenti per materiali, dimensioni e composizione. Quelle che vi proponiamo tengono conto di tutte queste caratteristiche per offrire le migliori performance in ogni situazione.

Per prima cosa, nella scelta dobbiamo tener conto della conduttività termica, cioè della capacità che i materiali hanno a condurre calore in modo uniforme e veloce. Pensiamo ad un cucchiaino d’argento immerso in una tazzina di caffè bollente: dopo pochi istanti scotta.

Se invece nello stesso liquido immergiamo un cucchiaino in acciaio inox, questo rimane freddo. Ecco che la capacità di conduzione termica può variare e dipendere dal metallo e dello spessore del materiale.

pentole, alluminio. da campo. scout, CVS

Pentole in alluminio

Vediamo quindi quali sono i pregi e i difetti dell’alluminio, uno dei metalli più diffusi sulla Terra, utilizzato in cucina però solo da fine ‘800. Prima di allora infatti era stato usato in modo totalmente differente, basti pensare, ad esempio, che con questo metallo era stata realizzata la corona del sovrano di Danimarca!

Pregi e difetti delle pentole in alluminio:

L’alluminio ha ottima conducibilità termica (consentendo un notevole risparmio energetico nelle fonti di riscaldamento), sicurezza igienica (conforme alle leggi in materia di contenitori per alimenti), leggerezza (dato il ridotto peso specifico), durata nel tempo (grazie allo spessore dei contenitori) e infine convenienza (per rapporto qualità/prezzo).

Attenzione però a non conservare gli alimenti cotti per più ore, specie se acidi o salati.

Qualche consiglio utile:

  • L’alluminio è adatto a tutti i tipi di cottura, pur sempre verificando che la composizione del contenitore sia, secondo le norme europee, alluminio per il 99.5%.
  • La patina che si forma all’interno delle pentole è dovuta all’ossidazione del metallo e non è da rimuovere perché fa da barriera protettiva inerte.
  • Se volete una pentola sempre splendente è possibile utilizzare dei prodotti specifici.
  • Al primo utilizzo ricordate di lavare la pentola e precondizionarla ungendo l’interno con dell’olio o del burro.

Preferire l’alluminio per gavette, pentole e fornello ad alcool è una decisione molto saggia, perché in questo modo è possibile avere un’attrezzatura leggera, resistente e dal costo contenuto. Una scelta senza dubbio ideale per chi fa campeggio o trekking.

Cucinare suppone una testa leggera,
uno spirito generoso e un cuore largo.
(Paul Gauguin)